12717740_495212860676284_7932076281234192429_n

Claudio e Fiorella sorridono alla vita

L’uomo sa accarezzare, l’uomo sa essere devoto e leale, l’uomo sa amare in modo responsabile la sua donna, anche nella malattia di Sensibilità Chimica Multipla. Quest’uomo esiste, e come lui altri in silenzio continuano a sorridere con questo amore che merita tutto lo spazio della nostra attenzione perché rappresenta anche quanto noi vogliamo fare di meglio nella vita.   Siamo consapevoli che il veleno non nasce dal niente e nemmeno da oscure entità. Il veleno è un insieme di azioni distruttive che si dimenticano di Madre Terra, delle sue delicate leggi universali perfette.. che vedono l’inverno proteggere il terreno per la fioritura della primavera, che sfiorano lo scoiattolo e lo risvegliano dal letargo, che danno forza alla sorgente per arrivare al mare.

Qui possiamo inebriarci della testimonianza di Claudio e impegnarci a farla preziosa dentro di noi, perché ci aiuti ad essere sempre più attenti al nostro stile di vita, al valore che diamo a ciò che abbiamo, all’attenzione nei confronti di ciò che scegliamo di mangiare, di bere, di comperare: che sia sempre più puro e lontano dai mercati privi di etica.

La situazione che riguarda la “gestione ambientale” della nostra penisola non è assolutamente buona, nonostante le sue splendide risorse. La trascuratezza, il degrado, lo sfruttamento, l’assenza di regole sia in leggi che in scelte individuali dei cittadini,  fanno parte della lunga lista a suo carico.

Abbiamo bisogno di impegnarci tutti davvero molto per un serio cambiamento. Iniziamo da qui.. perché nessuna parte di amore merita d’essere malata a causa anche della nostra complicità. LS

Non è mai facile descrivere la vita di un ammalato, qualsiasi patologia abbia, ma credetemi descrivervi la situazione in cui è catapultato un ammalato di Sensibilità Chimica Multipla, è davvero arduo.
Questo perché, pur essendo una malattia, studiata negli U.S.A. già dal 1948, pur essendo a conoscenza dell’U.E. (la quale da diversi anni ha emesso sul tema M.C.S. e malattie rare in genere, Direttive – Comunicazioni – Decisioni – Raccomandazioni e Risoluzioni) essendo in Italia riconosciuta in tre Regioni Basilicata, Lazio e Veneto, essendo altresì riconosciuta in vari paesi Europei ed Extraeuropei, a tutt’oggi un ammalato di M.C.S. (com’è più comunemente chiamata) si trova a combattere da solo contro la malattia, contro buona parte della classe Medica, contro l’ignavia della Politica e spesso contro l’indifferenza e l’incredulità dei propri cari.
La Sensibilità Chimica Multipla, che è l’acronimo della parola inglese Multiple Chemical Sensitivity, è una patologia molto dolorosa e debilitante, che si caratterizza per l’estrema sensibilità a tutti i composti chimici, è una malattia che porta ad un mutamento del DNA, direttamente legata all’inquinamento ambientale.
Colpisce per circa il 90% le persone di sesso femminile dai 20 anni in su.
Purtroppo, a oggi non vi sono cure risolutive, ma solo la speranza di non aggravarsi.
L’unica cosa da fare nel caso si sia contratta l’M.C.S. è praticare l’allontanarsi dalle fonti chimiche nocive.
L’ammalato presenta diversi sintomi (variabili come intensità da persona a persona) se esposto ad alcune sostanze, anche se in piccolissime quantità, le quali sono del tutto innocue per la popolazione in generale.
I pazienti affetti da M.C.S. presentano un’ipersensibilità olfattiva, scientificamente chiamata Iperosmia, che aumenta centinaia di volte, la propria capacità olfattiva.
Il corpo umano è sì una macchina perfetta, ma è anche “tarata” per arrivare a certi limiti oltre i quali subentrano la sofferenza e il dolore.
Sarebbe lungo e dispersivo fare un elenco delle sostanze che più comunemente inducono le reazioni, pensate a tutto quello che è di derivazione chimica e/o petrolchimica e l’elenco è presto fatto. Non dimenticate i detersivi, i cosmetici, l’inchiostro.
Come capite in pratica la totalità dei prodotti chimici presenti nell’ambiente e nella vita quotidiana di tutti noi.
Si può entrare in contatto con le sostanze di cui sopra semplicemente per assorbimento cutaneo, ingestione o inalandole.

L’ammalato di M.C.S. presenta molti disturbi come ad esempio:
– difficoltà respiratorie, dolori toracici,
– irritazione della pelle, dermatiti da contatto, orticaria e altre forme di eruzioni cutanee,
– dolorosi tagli e ingrossamento della lingua con la conseguente difficoltà della normale respirazione,
– giramenti di testa,
– nella zona labiale – gengivale superiore la formazione di piccoli gonfiori,
– emicrania,
– forme di amnesia parziale,
– modifiche della personalità acute e improvvise che causano attacchi di panico, fobie e aggressività immotivata,
– difficoltà digestive, nausea, bruciore di stomaco, vomito, diarrea,
– dolori muscolari e articolari,
– senso di affaticamento e letargia,
– vertigine e capogiro,
– senso dell’olfatto ipersensibilizzato.

Dal momento in cui una persona inizia a manifestare uno o più di questi disturbi, entra in quello che io definisco FAR- WEST, nel senso che entra in una prateria selvaggia e senza leggi.

La situazione da quando l’ammalato inizia ad accusare i primi sintomi, e si rivolge al proprio medico curante, il quale è spesso disinformato sulla patologia è drammatica.
L’ammalato subisce un continuo e spesso inutile percorso, fatto di esami senza senso e visite senza risultato o peggio ancora si ritrova a dover subire inutili visite psichiatriche.
La maggior parte dei medici, infatti, non essendo a conoscenza della patologia, tende a sottovalutare i sintomi e spesso attribuisce la causa dei sintomi, all’ansia o alla depressione.
Vista la situazione assurda in cui ci si viene a trovare, può sopraggiungere, credo sia umano, dopo anni di malattia, uno stato depressivo, non certo da definire come causa della malattia, bensì come conseguenza della stessa.

I malati di M.C.S. per poter sopravvivere tendono ad isolarsi nella propria abitazione, la maggior parte addirittura, in una stanza dell’abitazione che hanno bonificato.
E il termine bonificato, non è un esercizio lessicale, ma è proprio la parola esatta per capire bene la situazione.
Riescono ad avere un po’ di “vita” sociale, un po’ di respiro tra la natura, solo se vi è un luogo non inquinato, in prossimità dell’abitazione, che usano in orari meno frequentati.

Il malato di M.C.S. può entrare in un ambulatorio medico o in un ospedale con moltissime cautele, perché i medici non conoscono il protocollo di ospedalizzazione e di Pronto Soccorso per questa tipologia di persone, di conseguenza anche la disinfezione e pulizia dei locali e suppellettili sono eseguite con detersivi fortemente aggressivi per le mucose dell’ammalata.
Tutto ciò comporta una situazione di completa privazione della propria libertà e autonomia personale, in molti casi un forzoso e dovuto isolamento socio-relazionale e una totale mancanza di rapporti con l’esterno inteso proprio come ambiente, e un dover ricorrere a terze persone per ogni più piccola incombenza del vivere quotidiano.

Un dato preoccupante, è che la mancanza di una diagnosi precoce e di un intervento tempestivo sulla malattia porta, sempre più verso l’aggravamento.

Sono un problema e un costo, sia l’approvvigionamento di cibo biologico, l’abbigliamento, le calzature e i prodotti per l’igiene personale, il bucato e le pulizie dell’abitazione.

Detto questo, tutti voi sicuramente comprenderete come l’informazione sulle patologie da parte del medico di medicina generale, degli operatori sanitari in genere, dei politici deputati alla Sanità, dei Media, eviterebbe un grande calvario per molte persone e soprattutto come un ambiente sano, arricchito delle premure di tutti noi,  eviterebbe l’ammalarci.

Claudio, coniuge di persona affetta da M.C.S. e promotore della raccolta firme in Veneto per il riconoscimento regionale ottenuto nel 2013.

CONTATTO VIRTUALE : Veneto Sensibilità Chimica Multipla

LA VOCE DELLA VERITA’ – BLOG         MCS RICONOSCIUTA PER IL VENETO

Fiori Claudio Presidente del Comitato Veneto Sensibilità Chimica Multipla.
Via Montenero 33
Crespano del Grappa (TV)
Mob. +0393498332276
e-mail comitatomcs@gmail.com

 

Annunci