IL BODHISATTVA DESCRITTO DA SHANTIDEVA,  SAGGIO DEL VI SECOLO

“Che io possa essere un custode per coloro che hanno bisogno di protezione,

una guida per chi è sul sentiero,

una barca, una zattera, un ponte per coloro che desiderano oltrepassare il fiume.

Possa io essere una lampada nell’oscurità,

dimora di pace per l’esausto,

medicina risanante per chi è malato,

vaso dell’abbondanza,

albero dei miracoli,

e all’infinita moltitudine degli esseri viventi

possa io offrire sostegno e risveglio,

fin quando gli esseri non saranno tutti liberati dalla sofferenza e tutti risvegliati”.

IMG_0819

Camminata consapevole di monaci al Buddhist Monastery Plum Village LePey Thènac in Francia

Con il suo esempio coerente di umano realizzato ed umile nella sua grandezza, l’impegno del Maestro Monaco Zen Thich Nhat Hanh e di ogni altro suo monaco e monaca, è prezioso a livello Globale.
Come contributo al ringraziamento di tale impegno anche l’artista italiana Lisa Sperandio offre la sua opera ispirata proprio alla  voce del Maestro, potuta ascoltare durante il seminario “Italia a Plum Village” nel settembre 2014.
 “La voce muove molto di più che i concetti descritti dalle parole” aggiunge lei, commossa ed onorata.IMG_0890
Per info:
Nell’immagine:
Opera di Lisa Sperandio
Ispirata alla voce del Maestro Monaco Zen Thich Nhat Hanh
Durante il seminario “Italia  a  Plum Village” settembre 2014